Elezioni 2022

Nel pomeriggio del 21 giugno 2022, durante i lavori della II Conferenza SIFS a Parma, si terranno l'Assemblea dei Soci della SIFS e le elezioni per la nuova Giunta Esecutiva, che sarà in carica per tre anni. La Giunta uscente è composta da questi componenti, usciti vincitori delle Elezioni 2019.

Come già comunicato bisognerà eleggere nove componenti e ciascun socio potrà esprimere tre preferenze, scelte tra le persone che si sono candidate e che vengono elencate qui di seguito in ordine alfabetico, assieme alle loro presentazioni e dichiarazioni d'intenti. Ricordiamo altresì che le votazioni e l'Assemblea saranno unicamente in presenza e che ciascun socio presente potrà avere la delega di altri tre soci. Tutti, soci deleganti e soci delegati, devono essere in regola con il pagamento della quota 2022, che deve avvenire tramite bonifico bancario prima dello svolgimento della Conferenza di Parma.

CANDIDATURE PER ELEZIONI DELLA GIUNTA ESECUTIVA SIFS 2022


  • Raffaella Burioni (Università di Parma)

Cari colleghe e colleghi, cari amici e amiche,

sono Raffaella Burioni, ordinario di fisica teorica nel dipartimento di Scienze Matematiche Fisiche e Informatiche dell’Università di Parma. Mi sono laureata a Roma 2, ho fatto il dottorato a Roma Sapienza, poi sono stata post doc all’Ecole Normale a Parigi, poi a Milano e infine a Parma. Potete trovare in questi siti un sommario delle attività mie e del nostro gruppo di Parma.

https://fisicastatistica.unipr.it/

https://personale.unipr.it/en/ugovdocenti/person/18825

Sono stata uno dei Soci Fondatori della SIFS nel 2019 e negli ultimi 3 anni ho fatto parte della Giunta SIFS, nella quale sono stata eletta nel congresso del 2019 come vicepresidente. Per molti anni, assieme ai colleghi delle sedi italiane, ho organizzato a Parma la conferenza di Fisica Statistica e dei Sistemi Complessi, che dal 2019 è diventata la Conferenza della SIFS. Finalmente quest’anno ci ritroveremo in presenza.

Nel febbraio 2020 abbiamo dovuto riorganizzare tutti i nostri progetti per la SIFS. Abbiamo deciso di impegnarci perché, nonostante la situazione, la SIFS fosse comunque un punto di incontro, anche se virtuale, per la nostra comunità. Abbiamo cercato di rendere il sito della SIFS un luogo di collegamento e informazione in molti modi. I Plenary Colloquia, che ho contribuito ad organizzare, sono stati seguiti da molti di noi e sono stati un’occasione di incontro e discussione, e sono ora sempre disponibili sul canale YouTube. Abbiamo usato il sito per creare gruppi di discussione sui progetti, per commentare le decisioni del governo e le notizie della nostra area, anche attraverso la nostra newsletter. Continueremo in questo lavoro di collegamento e smistamento di informazioni.

Nei prossimi tre anni, se rieletta vorrei riuscire a completare i tanti progetti rimasti in sospeso, speriamo finalmente in una situazione di normalità. Abbiamo già un importante impegno come SIFS: cercare di portare in Italia nel 2025 la Conferenza Statphys della Iupap. A questo si affianca l’impegno più importante: mantenere attiva la rete della nostra comunità in Italia e all’estero. In particolare, un tema sul quale mi sembra importante lavorare nei prossimi anni è l’organizzazione sul nostro sito di un database aggiornato di attività e posizioni aperte di vario livello, collegate alle tematiche dei molti progetti PNRR, che ho seguito con attenzione in questi mesi. Penso che questo possa rafforzare la presenza della nostra comunità nei temi di interesse della ricerca dei prossimi anni.

Un caro saluto e ci vediamo a Parma


  • Guido Caldarelli (Università Ca’ Foscari Venezia)

Sono Guido Caldarelli, uno dei membri fondatori e membro della Giunta SIFS. Mi candido dopo un primo mandato per terminare il lavoro iniziato ormai alcuni anni fa. Credo infatti che la nostra società stia cominciando a raccogliere i primi frutti del lavoro di molte persone e che sia importante in questa fase di sviluppo mantenere l’attenzione sui principi che ci hanno guidato finora. Credo che il mondo complesso che si sta sviluppando sotto i nostri occhi richieda un sempre maggiore apporto della Fisica Statistica per comprendere i fenomeni che ci circondano ed è facile attendersi un grande potenziale di sviluppo nell'immediato futuro.


La Società può aiutare i soci a sviluppare una visione coerente del campo, che permetta di comprendere i problemi che possiamo risolvere sia pratici che teorici. Temi come il cambiamento climatico, la nuova organizzazione della vita nelle città, la sostenibilità della società futura, il futuro del lavoro stanno diventando sempre di più problemi tipici della nostra area.

Fra i vari ruoli della società in cui mi sento di continuare ad impegnarmi credo sia importante quello di raccolta delle richieste della comunità per intervenire nei pochi spiragli disponibili per chiedere di continuare a finanziare lo sviluppo della ricerca di base, per creare opportunità di lavoro non solo in ambito accademico per i colleghi più giovani, per rimuovere gli ostacoli e le disparità di genere all’interno della nostra comunità e per continuare il lavoro di formazione e di ricerca che abbiamo svolto in tutti questi anni.

  • Sergio Caracciolo (Università di Milano)

Sono professore ordinario nel settore scientifico disciplinare di Fisica Teorica, Modelli e Metodi Matematici presso l'Università di Milano, dove ho tenuto corsi di Fisica Quantistica, Teoria Statistica dei Campi e Fisica Teorica, ma sono vicino al pensionamento per sopraggiunti limiti di età.

Ho lavorato in precedenza presso la Scuola Normale di Pisa, l’Ecole Normale Superieure di Parigi, l’ IHES di Bures sur Yvette, l’ IAS di Princeton, l’Università del Salento.

Sono stato tra i fondatori della SIFS e membro della giunta uscente.

Ho pensato di offrire ancora la mia candidatura per la nuova giunta perché sono abbastanza soddisfatto del lavoro che con tanti altri colleghi abbiamo portato avanti. L’idea di avere una associazione è corretta ed il lavoro svolto mi sembra che, nonostante l’ handicap dovuto alla pandemia che ha notevolmente penalizzato la nostra opera, abbia permesso di rinsaldare costruttivamente i rapporti tra chi opera nel nostro campo di ricerca, offrendo alle persone più giovani qualche occasione per mettersi in luce ed ai più esperti uno spazio di confronto sui temi della ricerca scientifica e della formazione.

Insomma questa casa mi piace e sono disponibile ad operare per mantenerla sui binari in cui l’abbiamo indirizzata.


  • Federico Corberi (Università di Salerno)

Sono professore associato di Fisica Teorica presso il Dipartimento di Fisica dell’Università di Salerno, dove attualmente tengo i corsi di Meccanica Statistica, Metodi matematici della Fisica, Fisica Computazionale e un corso di Dottorato sui sistemi disordinati. Mi sono laureato a Roma “La Sapienza”, ho poi compiuto il dottorato a Napoli, per poi divenire ricercatore (prima INFM, e in seguito universitario) a Salerno, trascorrendo anche un periodo all’università Paris VI. La mia attività di ricerca riguarda problemi di Meccanica Statistica, principalmente di non-equilibrio. Potete trovare maggiori informazioni su https://docenti.unisa.it/005485/home. Mi candido alla Giunta della SIFS con spirito di servizio, credendo di poter contribuire col mio impegno allo sviluppo dell’associazione. Fra i vari aspetti che mi stanno a cuore, c’è quello di dare alla Fisica Statistica la visibilità che merita, la quale oggigiorno, soprattutto in certe sedi, è adombrata dalla maggiore riconoscibilità e compattezza di altre discipline della Fisica.


  • Andrea Gabrielli (Università degli Studi "Roma Tre")

Sono nato nel 1970 ed attualmente sono Professore Associato di Fisica presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi “Roma Tre”, ruolo che ho assunto dopo circa 14 anni trascorsi come ricercatore prima dell’INFM e poi dell’Istituto dei Sistemi Complessi del CNR.

Inoltre, da inizio 2021 svolgo il compito di Direttore Scientifico del Centro Ricerche “Enrico Fermi” di Roma (www.cref.it).

Nella mia carriera mi sono interessato di molti aspetti della fisica statistica e dei sistemi complessi con particolare attenzione ai sistemi a criticità auto-organizzata, ai sistemi statistici di particelle con interazioni a lungo raggio, ai processi stocastici e alla teoria delle reti complesse, la quale attualmente rappresenta il mio principale campo di attività sia per gli aspetti puramente teorici che per le possibili applicazioni sia nel campo socio-economico che in quello delle neuro-scienze.


Gli obiettivi principali della mia candidatura sono quelli di dare sempre maggiore spazio ai tanti giovani scienziati del campo che operano nel panorama nazionale, di far coesistere in maniera più armonica possibile gli aspetti più tradizionali della fisica statistica con quelli più innovativi ed interdisciplinari e di costruire intorno a questi una comunità scientifica unita, propositiva e solidale in maniera anche da aumentarne l’impatto nel panorama internazionale.

  • Giuseppe Gonnella (Università di Bari)

Sono professore ordinario nel settore scientifico disciplinare di Fisica Teorica, Modelli e Metodi Matematici presso l'Università di Bari dal 2018. Mi occupo di fisica statistica di non equilibrio nei suoi aspetti generali e in relazione ad applicazioni di materia soffice e sistemi biologici.

La SIFS, dalla sua costituzione, ha avuto un ruolo estremamente importante nel rafforzamento della comunità nazionale di fisica statistica, contribuendo, con i cicli di seminari organizzati, con l'istituzione di premi per la tesi di dottorato, con la scuola di fisica statistica, con il convegno nazionale di Parma e con varie altre attività, alla diffusione delle conoscenze e alla promozione delle attività di ricerca nel campo della fisica statistica, con un ruolo formativo essenziale soprattutto per i più giovani.

Con la mia candidatura a membro della Giunta esecutiva della SIFS intendo contribuire al proseguo di queste attività nella direzione già intrapresa dalla SIFS.


  • Luca Leuzzi (CNR-NANOTEC, Roma)

Sono primo ricercatore del CNR presso la sede di Roma dell’Istituto di Nanotecnologia e sono docente nei corsi di laurea triennale e magistrale in Fisica presso l’Università Sapienza. Faccio parte del gruppo Chimera al Dipartimento di Fisica della Sapienza e dell’Area di Fisica Computazionale e Biologia al CNR-NANOTEC.

Mi occupo da circa 25 anni di meccanica statistica dei sistemi complessi disordinati, principalmente dei sistemi di vetri di spin, vetri strutturali, reti neurali, random laser, propagazione della luce in mezzi disordinati.

Ho esperienza di gestione di progetti nazionali ed internazionali, sono stato responsabile di sede secondaria per l’Istituto dei Processi Chimico-Fisici e dell’Istituto di Nanotecnologia del CNR. Sono membro del Consiglio di Istituto del CNR-NANOTEC. Sono nel gruppo di gestione del Data Center DARIAH-IT del Dipartimento di Scienze Umane del CNR.

Sono convinto che la SIFS sia uno strumento essenziale per

· stimolare lo scambio ed il confronto tra colleghi,

· sostenere la partecipazione e la formazione delle giovani generazioni, anche, ma non solo, mediante scuole nazionali di fisica statistica,

· creare sinergie a livello nazionale tra gruppi di diverse università ed enti di ricerca,

· condividere informazioni su progetti, (riforme della) didattica, conferenze,

· incoraggiare approcci interdisciplinari,

· attrarre colleghe e colleghi dall’estero,

· affrontare la disparità di genere nell’accesso, la presenza e le carriere

· affrontare le criticità della nostra disciplina in ambito educativo, culturale e politico

Relativamente a quest’ultimo punto penso che la SIFS possa impegnarsi su temi basilari quali

· la cronica carenza di insegnanti di ruolo nelle classi di Fisica e Matematica,

· la valutazione dell’impatto delle continue riforme delle norme di reclutamento e finanziamento

· universitario e degli enti di ricerca,

· la collocazione disciplinare dell’area di fisica statistica in ambito concorsuale.

  • Roberto Livi (Università di Firenze)

Ho ritenuto opportuno ripresentare la mia candidatura a membro della Giunta Esecutiva della SIFS per un motivo principale: dare seguito a tutte le iniziative fin qui intraprese per sottomettere la candidatura italiana all’organizzazione dell’evento STATPHYS XXIX nel 2025. Infatti, nel marzo del 2021 la Giunta Esecutiva ha deliberato di costituire un Comitato di Programma, presieduto dal Prof. Stefano Ruffo e coordinato dal sottoscritto, allo scopo di prendere tutte le iniziative organizzative e di predisporre tutta la documentazione necessarie per la presentazione del Dossier di candidatura dalla Commissione 3 della IUPAP. Nel caso in cui la nostra proposta venisse approvata sarà necessario compiere un ulteriore sforzo organizzativo e di coordinamento che, principalmente per ragioni di continuità, dovrà avvalersi di tutte le competenze e le forze fin qui messe in campo.

Come illustrerò nelle mia relazione annuale, in qualità di Presidente della SIFS, in occasione dell’Assemblea dei Soci del 21 giugno 2022 a Parma, ritengo che siano stati raggiunti obiettivi significativi in questi primi di vita della nostra associazione, anche considerando le difficoltà collegate al lungo protrarsi delle condizioni relative alla pandemia di COVID 19. Questo è sicuramente merito del lavoro dei membri della Giunta Esecutiva, che hanno dato un contributo sostanziale in tal senso. Pur auspicando che emergano in modo naturale candidature che consentano di rinnovare progressivamente la composizione della Giunta Esecutiva, mi auguro anche che, come il sottoscritto, molti degli attuali membri della Giunta Esecutiva ripropongano la loro candidatura, allo scopo di dare un segnale di continuità, particolarmente importante in questo preciso momento storico.


  • Rosario Mantegna (Università di Palermo)

Sono professore ordinario di Fisica Applicata all'Università di Palermo ed external faculty member del Complexity Science Hub Vienna. Sono stato professore alla Central European University e professore onorario all'University College London. La mia ricerca riguarda applicazioni interdisciplinari della fisica statistica e di network science. Sono stato uno dei pionieri nel campo dell'econofisica e delle reti economiche e finanziarie pubblicando nel 1999 come coautore il primo libro sull'econofisica e il primo articolo sulle reti basate sulla similarità in finanza. Le modalità di filtraggio delle informazioni proposte nei vari anni dal mio gruppo sono utilizzate da accademici, operatori finanziari e ricercatori di agenzie pubbliche e governative. Vorrei continuare a mettere a disposizione della SIFS la mia esperienza acquisita nel campo dello sviluppo di metodologie di analisi e modellizzazione di Fisica Statistica a sistemi complessi di natura economico-finanziaria, sociale e sociotecnica.

  • Paolo Politi (ISC-CNR Firenze)

Sono primo ricercatore dell'Istituto dei Sistemi Complessi del CNR e da una quindicina d'anni insegno Fisica Statistica di Non equilibrio presso il Corso di Laurea Magistrale in Scienze fisiche e astrofisiche dell'Università di Firenze. Sono un socio fondatore della SIFS e nel triennio 2019-2022 ho fatto parte della sua Giunta Esecutiva con la carica di Tesoriere.

QUELLO CHE HO FATTO

Oltre alle attività "istituzionali" legate alla mia carica di Tesoriere mi sono occupato soprattutto di quanto segue:

i) Nascita di una Scuola di Alta Formazione in Fisica Statistica. Finalmente, dopo due anni di pandemia, dal 29 agosto si svolgerà all'IMT di Lucca la sua prima edizione della quale sono co-organizzatore.

ii) Organizzazione scientifica del Convegno di Parma.

iii) Attività di divulgazione scientifica con le "interviste" a ricercatori. Ne sono state fatte tre, di cui due dal sottoscritto. Certamente poche, ma una seria attività di divulgazione non può essere fatta a tempo perso. Quindi o c'è il contributo di altri colleghi oppure bisognerebbe pagare qualcuno per farlo.

iv) Sviluppato i temi dell'open access attraverso un articolo collettivo con il contributo di alcuni ricercatori: https://arxiv.org/abs/2104.01794

v) Nella mia candidatura per le elezioni 2019 avevo espresso l'intenzione di: "Favorire i rapporti e gli scambi tra il personale universitario e quello di tutti gli Enti Pubblici di Ricerca (ad esempio, chiarendo leggi e convenzioni)." Mi sono informato in particolare su leggi e convenzioni che permettono ai ricercatori EPR di tenere corsi universitari e il risultato è stato che atenei/scuole diverse si muovono in maniera differente anche sulla base di interpretazioni diverse della legge. Questo è il motivo per cui è difficile far circolare informazioni attendibili.

QUELLO CHE C'È DA FARE

Un cambio di passo della SIFS richiederebbe due cose.

i) Innanzitutto avere dei finanziamenti, che potrebbero servire per:

· Contribuire alla organizzazione della Scuola SIFS di Alta formazione e del Convegno di Parma;

· Pagare una persona che si occupa del sito web e una persona che potrebbe raccogliere e produrre materiale divulgativo.

ii) È poi necessario che ci sia un maggior coinvolgimento della comunità scientifica SIFS. Questa mia opinione parte da alcune osservazioni.

· I Forum SIFS sono del tutto inutilizzati o quasi, anche se potrebbero essere il luogo deputato a scambiarsi opinioni su temi rilevanti.

· Le assemblee annuali SIFS sono poco animate.

· È raro che arrivino critiche o suggerimenti ai componenti della giunta esecutiva.

CANDIDATURE PER ELEZIONI DEI REVISORI DEI CONTI SIFS 2022


  • Alessandro Cuccoli (Università di Firenze)

  • Lucilla De Arcangelis (University of Campania "Luigi Vanvitelli")

  • Flavio Seno (Università di Padova)